Home

VOLKSWAGEN, effetto pandemia: -15,1% di consegne nel 2019. Le buone notizie arrivano dall’elettrico

Scritto da -

L’Europa occidentale ha subito in particolare risultati notevolmente peggiori, con quasi un quarto in meno (23,4%)

La pandemia si fa sentire anche sulle vendite di VOLKSWAGEN. Nel complesso, le consegne del marchio principale nel gruppo automobilistico più grande sono diminuite del 15,1% rispetto al 2019, come annunciato dall’azienda martedì a Wolfsburg.

In tutto il mondo, il marchio di autovetture VW ha portato circa 5,3 milioni di veicoli ai clienti nell’ultimo anno, quasi un milione in meno rispetto all’anno precedente. L’Europa occidentale ha subito in particolare risultati notevolmente peggiori, con quasi un quarto in meno (23,4%). La Cina, dove la situazione pandemica si era nel frattempo stabilizzata di nuovo, è stata mostrata con un calo del 9,9 per cento nelle statistiche sulle vendite annuali.

Come sta succedendo ad altre case automobilistiche, tuttavia, il trend positivo delle vendite di auto elettriche e ibride ha in qualche modo illuminato il quadro.
VW ha infatti registrato un aumento delle consegne di modelli puramente alimentati a batteria per il suo marchio principale nel 2020, quasi il doppio del livello dell’anno precedente. Per le auto elettriche nel loro complesso, comprese quelle con propulsione ibrida plug-in, l’aumento è stato del 158%.

Il 2020 è stato caratterizzato da un calo significativo delle vendite per quasi tutte le case automobilistiche, per via dell’elevata incertezza economica che ha colpito le finanzne di clienti privati ​​e aziendali. Nei veicoli con propulsione alternativa, come le auto elettriche o ibride, l’industria tuttavia è stata in grado di registrare una crescita, in parte innescata dai sussidi degli stati e dell’industria.

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX