Home

SILTRONIC, cessione più vicina: Globalwafer alza l’offerta a 140 euro per azione (da 125)

Scritto da -

Il principale azionista WACKER CHEMIE aveva già concordato a dicembre di vendere la sua quota di quasi il 31%

Torna a farsi incandescente il clima attorno a SILTRONIC, il produttore tedesco di wafer. Il fornitore taiwanese di chip Globalwafers ha infatti aumentato la sua offerta di acquisizione. Invece dei precedenti 125 euro, sarebbero ora offerti 140 euro per azione ordinaria in circolazione. Tutte le altre condizioni dell’offerta pubblica di acquisto sono rimaste invariate.

Gli azionisti possono continuare a valutare se accettare l’offerta fino al 27 gennaio.
Molti si aspettavano questa mossa, dal momento che il prezzo del titolo è salito a circa 140 euro, dopo la prima offerta che fu presentata a dicembre.

Il principale azionista WACKER CHEMIE aveva già concordato a dicembre di vendere la sua quota di quasi il 31% in Siltronic, e questo frutterà quasi 1,2 miliardi di euro.

Globalwafers ha annunciato una soglia minima di accettazione del 65% a dicembre. Complessivamente il gruppo detiene attualmente il 4,53% di Siltronic. In caso di acquisizione di successo, Globalwafers aveva annunciato che le sedi tedesche di Siltronic sarebbero state protette contro le chiusure fino alla fine del 2024, così come i dipendenti in Germania contro i licenziamenti.

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX