Home

Airbus torna in profitto nel Q1 malgrado l’impatto della pandemia

Scritto da -

L’utile netto è stato di 362 milioni di euro nel primo trimestre. Airbus mantiene invariata la guidance 2021 emessa a febbraio

Nonostante le conseguenze della pandemia si continuino a vedere, è tornato alla zona di profitto. I risultati del primo trimestre sono positivi per quanto riguarda la consegna di aeromobili commerciali, il contenimento dei costi e i progressi con il piano di ristrutturazione. Un contributo importante è arrivato anche dalle attività di elicotteri, difesa e spazio.

Sono stati consegnati un totale di 125 aeromobili commerciali (Q1 2020: 122 aeromobili), di cui 9 A220, 105 A320 Family, 1 A330 e 10 A350.
L’utile netto è stato di 362 milioni di euro nel primo trimestre. Un anno prima, il Gruppo aveva scritto 481 milioni di euro.
I guadagni operativi di , aggiustati prima delle tasse e degli interessi (EBIT adjusted) sono più che raddoppiati a 694 milioni di euro.
I ricavi consolidati sono stati sostanzialmente stabili su base annua a 10,5 miliardi di euro (1° trimestre 2020: 10,6 miliardi di euro).
L’utile per azione (reported) € 0,46.

Il primo trimestre mostra che la crisi non è finita per il nostro settore e che il mercato rimane incerto“, dice CEO Guillaume Faury.

mantiene invariata la guidance emessa a febbraio, che presuppone non ci siano ulteriori interruzioni per l’economia mondiale.
Su questa base, la Società si prefigge di raggiungere almeno lo stesso numero di consegne di aeromobili commerciali rispetto al 2020; arrivare a un EBIT adjusted di 2 miliardi di euro.

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX