Home

Brusco passo indietro del DAX (-1,01%), appesantito dalla variante Delta

Scritto da -

L’indice principale ieri aveva toccato il nuovo record, ma oggi il Dax è scivolato a 15.629,66 punti

Dopo essere arrivato a toccare il nuovo record nella giornata di ieri, il Dax è scivolato dell’1,01% a 15.629,66 punti. Sull’umore della piazza pesa il timore connesso alla diffusione della variante Delta del Covid, e i rischi di nuove misure restrittive e di frenate nella ripresa economica.
L’MDax delle aziende do medie dimensioni perde lo 0,70% a 34.533,42 punti.

Protagonista del giorno, in negativo, è Siemens Energy -11,09, frenato da una previsione deludente della controllata eolica Siemens GameSa (scese di un buon 14% alla Borsa di Madrid), a causa dei prezzi delle materie prime e dei costi di avviamento più elevati.
La caduta di Siemens Energy si porta dietro anche la “madreSiemens -2,49, che come gruppo deve rivedere i suoi obiettivi.

Anche le azioni dei concorrenti Encavis -6,17 e Nordex -4,86% ne risentono, cos’ come il fornitore energetico RWE -2,1%.

Dal clima pesante che si è respirato sul settore enrgetico si salvano i titoli di E.ON +1,06, che avanzano dopo una view ottimistica di JpMorgan, che li porta su “sovrappeso” da “neutro” e alza il target a 11,50 da 10 euro. Questo avviene dopo che la Federal Network Agency ha deciso di ridurre il rendimento del capitale impiegato nel settore delle utility.

Giornata pesantissima per il settore automobilistico: la UE vuole approvare una legge che dal 2035 metterà fuorigioco le auto a combustione.
Questo spinge al ribasso tutti i titoli del settore. Volkswagen -2,19%, BMW -1,39%. Si salva Daimler -0,44%, grazie ai positivi risultati anticipati per il secondo trimestre.

Una raccomandazione di acquisto di Citigroup tiene a galla Airbus -0,56%, che si salva dalla debolezza del settore generale a causa della paura della variante delta del Coronavirus. Azioni dal settore dei viaggi come Fraport -2,99% continuato la pressione.
Intanto la divisione Maintenance del produttore di motori MTU Aero Engines -1,17% ha firmato un contratto quinquennale con Sunclass Airlines per la manutenzione, riparazione e revisione dei motori CFM56-5B. Sunclass Airlines ha sedici di questi motori che alimentano otto A321.

Rimbalza Qiagen +3,16, dopo lo scivolone di ieri per via delle previsioni non brillanti della società biotecnologica (e di conseguenti revisioni dei target da parte degli analisti).
Brusca caduta di Morphosys -7,74, che annuncia il completamento dell’acquisizione di Constellation-Pharma, per la quale riceverà un sostanzioso finanziamento.

ThyssenKrupp -4,76% è stata messa sotto pressione dopo i commenti negativi degli analisti e ora minaccia di scendere al di sotto del livello di supporto di 8,20 EUR.

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX