Home

Volkswagen, niente rinnovo per Diess. Il titolo rimbalza su Fibonacci e torna nel “canale”

Scritto da -

Il consiglio di sorveglianza di Volkswagen ha infatti evitato di fissare una proroga anticipata del contratto del manager 62enne

La richiesta di fiducia del CEO Herbert Diess per adesso è caduta nel vuoto. Il consiglio di sorveglianza di Volkswagen ha infatti evitato di fissare una proroga anticipata del contratto del manager 62enne, che chiedeva un’estensione del rapporto in scadenza nel 2023 (generalmente la proroga si discute solo un anno prima della scadenza).
La richiesta di Diess era una questione di fiducia, un attestato di pieno supporto per la sua opera di ristrutturazione del gruppo e per le proprie idee sul personale dirigente. Anche se non c’è stata la proroga del contratto, il consiglio di sorveglianza si è dichiarato ancora convinto nel sostenere Diess. Ma è chiaro che c’è un clima gelido, e nessuno esclude che Diess possa prendere decisioni clamorose in futuro (dimissioni incluse).

Secondo molti analisti, proprio la struttura dirigenziale è un ostacolo alla capacità di Volkswagen di implementare qualsiasi tecnologia e di innovare. Troppe divergenze di vedute. In passato il presidente del consiglio di amministrazione si era lamentato anche contro i dipendenti, per via di una politica di blocco e prevenzione di importanti cambiamenti in Volkswagen.

Sempre riguardo ai manager dell’azienda, si registra l’uscita di Thomas Ulbrich per “motivi puramente privati“. Ulbrich era responsabile degli sforzi di mobilità elettrica a Wolfsburg. Era anche responsabile della conversione dello stabilimento di Zwickau in un sito puramente elettrico. Faceva parte del gruppo dal 1992 e del febbraio 2018 ha assunto la posizione di membro del consiglio di amministrazione.

Sul DAX intanto il titolo Volkswagen va in discesa, dopo lo sprint di ieri del 4,3%. Settimana scorsa il prezzo è rimbalzato sul Fibonacci 78.6 (166 euro) costruito sul movimento discendente di gennaio-marzo 2020, andando a testare anche il canale dinamico dove oscilla da alcuni mesi (fonte grafica broker ).

img

Si tratta del terzo test fallito, ma quella quota continua ad essere la resistenza più prossima alla quale guardare.
Al ribasso invece, il supporto rappresentato dalla EMA50 è il primo sostegno dei prezzi, immediatamente sopra al Fibonacci 61.8 (quota 151).

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX