Home

Deutsche Bank patteggia due cause negli USA: al colosso bancario costeranno 130 milioni di dollari

Scritto da -

Deutsche Bank ha permesso che la sua contabilità venisse falsificata per sette anni

Un macigno da 130 milioni di dollari (106 milioni di euro) si abbatte su Deutsche Bank. Il più grande istituto finanziario tedesco ha firmato infatti un compromesso con il Dipartimento di Giustizia e la SEC, per chiudere le cause relative alle accuse di corruzione in alcune transazioni estere e manipolazione nel commercio con contratti di metalli preziosi. In cambio, il procedimento penale viene sospeso.

A causa della mancanza di controlli interni, Deutsche Bank ha permesso che la sua contabilità venisse falsificata per sette anni (dal 2009 al 2016) per coprire tangenti e altri flussi di cassa impropri, ha detto il Dipartimento di Giustizia. Inoltre tra il 2008 e il 2013, i trader hanno cercato di manipolare in modo fraudolento i mercati finanziari statunitensi per un periodo di cinque anni.

Anche se non possiamo commentare i dettagli dei confronti, ci assumiamo la responsabilità di questi eventi verificatisi tra il 2008 e il 2017″, ha affermato Deutsche Bank in una nota. La società aveva collaborato pienamente con il Dipartimento di Giustizia e la SEC, e in seguito alla vicenda la banca ha adottato misure severe di controllo interno, così da migliorare i suoi processi.

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX