Home

DEUTSCHE BANK dà il benservito a Trump: non farà più affari con lui e le sue società

Scritto da -

Deutsche Bank è il prestatore più importante di Trump, con circa 340 milioni di dollari di prestiti in essere alla Trump Organization

Dopo la rivolta di Capitol Hill, attorno a Donald Trump si sta facendo il vuoto. Tanto che secondo il “New York Times”, anche Deutsche Bank ha preso le distanze dal presidente uscente degli Stati Uniti. Il più grande istituto finanziario tedesco non vuole più fare affari con Trump e le sue società.
Deutsche Bank è il più grande finanziatore di Trump, con un debito in essere di $ 340 milioni. L’istituto gli aveva concesso prestiti molto tempo dopo che altre banche si erano ritirate.

Il boss statunitense della Deutsche Bank, Christiana Riley, ha condannato i gravi episodi avvenuto al Campidoglio la scorsa settimana, in cui sono state uccise diverse persone. Poco prima, in un discorso a migliaia di manifestanti, Trump aveva ancora una volta agitato lo spettro di presunte frodi elettorali. “Siamo orgogliosi della nostra costituzione e sosteniamo coloro che cercano di sostenerla per garantire che la volontà del popolo sia preservata e che avvenga un trasferimento pacifico del potere”, ha scritto Riley sulla piattaforma LinkedIn.

L’agenzia di stampa Reuters aveva già riferito l’anno scorso che Deutsche Bank stava cercando modi per porre fine alla sua relazione d’affari con Trump dopo le elezioni presidenziali di novembre. La Trump Organization possiede diversi hotel e golf club.

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX