Home

Il DAX scatta sul fine settimana. L’indice guadagna 0,87%

Scritto da -

Il bilancio settimanale si chiude in aumento dello 0,88%

Si chiude in tono positivo la settimana del DAX. L’indice tedesco ha chiuso in rialzo dello 0,87% a 14.748,94 punti. Alla fine questa giornata decide le sorti di una intera settimana, visto che si chiude in aumento dello 0,88%.
Nonostante la crisi pandemica e i lockdown, l’umore nelle aziende tedesche (identificato dall’Istituto Ifo) si è notevolmente alzato a marzo.
Tuttavia la situazione dei contagi rimane esplosiva, al punto che il Robert Koch Institute ha avvertito riguardo alla pericolosità della terza ondata.
L’MDax è salito dello 0,87% a 31.594,84 punti.

DAX

Pochi segni rossi e quasi tutti in verde sul DAX.
Al picco c’è il gruppo di materie plastiche Covestro +4,10%, che ha ricevuto l’importante certificazione DNV per una resina per infusione di poliuretano (PU)  che consente una produzione conveniente di pale del rotore di turbine eoliche. Sarà commercializzata in Europa, America, Medio Oriente e Africa.

Corre anche la società immobiliare Deutsche Wohnen +3,88%, dopo il calo di ieri a seguito del rapporto annuale 2020.
Anche le azioni del gruppo medico Fresenius +3,72%
La paura del Covid e delle restrizioni riportano in alto Delivery Hero +3,35%.

Modesto rialzo per Allianz +0,42%, che ha annunciato l’acquisto di Aviva Poland. L’operazione avrà un valore di 2,5 miliardi di euro (prezzo di acquisto di 2,7 miliardi di euro e il pagamento di un dividendo di 0,2 miliardi di euro).  Allianz diventerà il quinto assicuratore in Polonia e consolida la sua posizione nell’Europa centro-orientale.

MDAX

Corre ancora Nordex +6,47%, che ha ricevuto un ordine per la consegna di 20 turbine N155 / 4.X in Messico. Sfrutta anche i buonid ati resi noti martedì.
Vanno di slancio i titoli legati alle materie prime. Così, dopo essere andato in calo nelle ultime settimane, il produttore di rame Aurubis +6,26% sta concretizzando un bel rimbalzo.
I titoli beneficiari della pandemia sono stati tra i più ricercati. Shop Apotheke +5,54%.

Il fornitore di auto Knorr-Bremse +2,62% ha annunciato che non passerà in mani straniere (così come il produttore di ingegneria ferroviaria Vossloh) dopo la morte dell’azienda Patriarca Heinz Hermann Thiele. Le partecipazioni dovrebbero finire in una fondazione familiare. Lo stesso vale per la quota di quasi il 13% di Lufthansa.

Ancora in calo EVOTEC -2,11%, che ieri ha i risultati finanziari e gli aggiornamenti societari per l’anno fiscale terminato il 31 dicembre 2020.
Un’ulteriore giornata di flessione per Scout24 -0,94%, dopo il rapporto annuale 2020 presentato ieri.

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX