Home

Il DAX stecca in chiusura di settimana (-0,57%) e perde contatto dal record

Scritto da -

Per l’indice principale il bilancio di tutta la settimana è in rosso di poco meno dell’uno per cento

Dopo una settimana di alti e bassi, nell’ultima seduta il DAX ha perso lo 0,57% chiudendo a 15 540.31 punti. Il bilancio di tutta la settimana è in rosso di poco meno dell’uno per cento, nonostante sia stato segnato il nuovo record storico in questi giorni.

Come a giugno, l’indice leader non ha gestito la soglia dei 15 800 punti, e negli ultimi giorni si è sentito soprattutto il peso della rapida diffusione della variante delta Covid.
L’indice MDAX è andato in rosso dello 0,4% a 34 450.21 punti.

I singoli titoli

I titoli vincenti del giorno sono quelli “difensivi” come Vonovia +1,21 o Telekom +0,68%. La maggior parte dei titoli DAX è uscita però dalle negoziazioni con perdite.
Il produttore di infrastrutture di ricarica Compleo sta negoziando l’acquisizione di innogy eMobility Solutions GmbH con E.ON +1,17. Ufficialmente è già stata conclusa una lettera di intenti per l’acquisizione del 100% delle azioni.

Settore auto: a giugno, secondo l’associazione di categoria Acea, le immatricolazioni di auto nuove nell’UE sono aumentate del 10,4%, più debolmente che nei mesi precedenti.
Ne risentono BMW -2,04, Volkswagen -0,76% e Daimler -2,00%.

Le azioni Infineon -2,80% scontano l’andamento debole del Semiconductor Index Sox negli Stati Uniti, nonché alcune performance di società asiatiche del settore.
Anche Siemens Energy -0,96% è scesa bruscamente dopo il sell-off di ieri a causa di problemi alla filiale spagnola di energia eolica Siemens Gamesa.


Shop Apotheke +2,03% beneficia dell’aggiornamento da parte di Warburg Research, che lo passa da “Hold” a “Buy”. Rispetto al prezzo attuale, vede un potenziale di prezzo di un buon 38%.
L’azienda leader nel settore della tecnologia medica Carl Zeiss Meditec +2,01% ha resi noti i risultati di parte di quest’anno fiscale e aggiornato le previsioni futuro. Nonostante i dati molto incoraggianti.

Duerr +1,88% beneficia della valutazione degli analisti dei Baader Bank che hanno sollevato i titoli su “Acquista”, aumentando l’obiettivo di prezzo da 32 a 42 euro. Per il produttore di apparecchiature si prevedono dati trimestrali (che usciranno a inizio agosto) solidi con una forte raccolta di ordini, in particolare presso la controllata Homag.

Nono sono serviti a molto i dati forniti da PUMA -0,10%, che segna una forte crescita e migliora anche la prospettiva per l’intero 2021. Gli obiettivi sono ancora cauti, sostiene la Banca Helvea Baader.

Il prezzo delle azioni di Evotec -6,29 scende in modo massiccio, dopo uno studio assai scettico di Stifel. L’analista Marcus Wieprecht non vede quasi nessun potenziale e ha cancellato la sua raccomandazione di acquisto.
Problemi per il produttore di rame Aurubis -2,02%, che deve chiudere la fabbrica a Stolberg per via delle alluvioni.

Non è possibile commentare questo post.

CONOSCERE IL DAX